"Sportello Energia" il nuovo servizio di Faib per i Gestori


Lo “Sportello Energia” sarà presentato presso la sede Confesercenti di Roma via Nazionale 60 il prossimo 14 maggio alle ore 10.30.
“Sportello Energia” è il nuovo strumento messo a punto da Faib nazionale insieme alla carta dei servizi dei soci Faib per codificare l’offerta dedicata ai gestori carburanti associati alla Federazione.
Lo “Sportello Energia” garantisce la professionalità e la continuità di risposta ai bisogni imprenditoriali delle aziende della distribuzione carburanti, in modo omogeneo sul territorio nazionale ponendosi come riferimento professionale e associativo per tutti gli operatori.
“Sportello Energia” è un’iniziativa studiata da Faib nazionale con il contributo di diverse sedi territoriali, è un prodotto registrato e protetto dalla struttura nazionale che sarà veicolato e promosso su tutta la comunicazione di sistema, messo a disposizione delle sedi periferiche che vorranno utilizzarlo per erogare i servizi dedicati.
Lo scopo è quello di essere punto di riferimento professionale per i gestori tramite un servizio identificabile a livello nazionale, con un logo comune, garantito da un know how sperimentato, sostanziale e strutturato. Disponibile su tutto il territorio in modo omogeneo. Un ufficio di assistenza tecnica modulato sulle realtà provinciali, implementante i servizi innovativi e al passo con la modernizzazione del sistema e della rete carburanti in modo da costituire un valore aggiunto misurabile con livelli standard di qualità.
La presentazione ufficiale al pubblico segue quella di poche settimane fa al gruppo dirigente di Faib, dove ha incontrato interesse e consenso per le maggiori opportunità di servizio dedicati agli operatori Faib.
L’iniziativa prevede la presentazione del Presidente Faib Landi, una relazione illustrativa del Direttore Faib dr. Pergamo, l’intervento del Capo Ufficio Legislativo di Confesercenti dr. Dell’Aquila, dell’AD di Innova Energia dr. Spanò e le conclusioni del Vice Direttore Generale di Confesercenti dr. Mauro Bussoni.