Il MSE delinea il tentativo di mediazione


Faib: bene, ma conclusione entro metà maggio. ENI sani il pregresso e anticipi quanto dovuto ai gestori. Basta furbizie.

Il comitato di colore Agip di Faib riunito presso la Confesercenti nazionale ha valutato l’esito dell’incontro promosso dal MSE nell’ambito del tentativo di mediazione della vertenza ENI svoltosi il 29 cm.
Il comitato AGIP di Faib ha esaminato la traccia di lavoro della proposta ministeriale di conclusione del tentativo di mediazione, tramite sessioni di lavoro di un gruppo ristretto, finalizzata a valorizzare gli aspetti di efficientizzazione qualitativa dell’offerta a favore dei cittadini consumatori, senza penalizzare i gestori né esporli a condizioni di affievolimento del quadro di garanzie previsto sia dal quadro normativo che delle relazioni sindacali, in un contesto di sperimentalità condivisa e concordata tra le parti.
Il Comitato di colore di Faib ha anche ribadito, con forza, che è necessario che l’azienda riconosca ai gestori il pregresso essendo eticamente riprovevole ed economicamente scorretto che un azienda, di Stato, si sottragga all’obbligo del rinnovo dell’Accordo economico con il pretesto della modernizzazione.
Il comitato di colore ha confermato l’ indicazione di proseguire con la protesta del prezzo libero sui carburanti su tutta la rete a marchio.