Legge regionale del Lazio: dopo un aspro confronto, raggiunto un punto di equilibrio


Finalmente procede speditamente, dopo mesi di ingiustificato fermo, il confronto sulla nuova Legge regionale del Lazio sulla distribuzione carburanti. La concertazione ha subito una accelerazione in queste ultime settimane grazie all’impegno politico manifestato dall’Assessore Francesco De Angelis, che è intenzionato a portare in Giunta a breve il testo frutto della discussione con tutte le rappresentanze del settore. Sul testo di legge proposto dagli Uffici dell’Assessorato, che aggiorna e modifica la vecchia norma, si è sviluppato un confronto intenso e di merito. Al fianco di molti aspetti positivi sottolineati da tutte le rappresentanze, con particolare riferimento alle norme che dovranno assistere i nuovi impianti, legate all’urbanistica e alla tipologia dei impianti nuovi, il confronto si è fatto più aspro quando si è entrati nel merito degli orari di esercizio. Dopo un approfondimento normativo e sostanziale, in cui le rappresentanze hanno manifestato opinioni anche diametralmente diverse, con la sola eccezione dell’Unione Petrolifera, si è raggiunto un punto di equilibrio a partire dal testo proposto dalle rappresentanze della categoria (FAIB, FEGICA e FIGISC) e dopo che la discussione e l’opera di mediazione della Regione, ha permesso la definizione di un testo diverso, con nuovi orari flessibili, ma pur dentro un quadro di regole. Un equilibrio che la Regione ha ricercato con caparbietà e sul quale, nonostante le differenze che permangono, si è registrata la condivisione della maggioranza delle rappresentanze. Ora il testo proposto ed emendato andrà in Giunta e successivamente in Consiglio Regionale per l’approvazione da parte della Commissione e dell’Aula.